EPICO19

Tipo di progetto: ESA Contract 4000131356/20/NL/AF, European Space Agency
Budget: 797.469 Euro (636.000 Euro financed by ESA)
Durata: 2020 – 2021
Numero e Partner coinvolti: 3 partner di progetto, tutti italiani: TerrAria Srl (PMI Innovativa) – capofila del progetto, STUDIOMAPP (Start-Up Innovativa), l’Università di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE)
Ruolo: Capofila
Sito di progetto: www.epico19.eu

Il consorzio capitanato dalla PMI innovativa milanese TerrAria è stato selezionato tra i vincitori di uno dei programmi in risposta all’emergenza COVID-19 in Europa promosso dall’Agenzia Spaziale Europea, in collaborazione con il Ministero per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione e il supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana, lanciato ad Aprile 2020 durante la prima ondata di contagi da COVID-19. In quel periodo di grande difficoltà di gestione dell’emergenza, le istituzioni hanno promosso il programma denominato “Space in Response to COVID-19 Outbreak” cofinanziando progetti pilota per supportare la risposta e la gestione della pandemia tramite l’applicazione di tecnologie innovative geospaziali.

Il progetto proposto dal consorzio, denominato EPICO19 (acronimo di EPIdemiological and logistic COVID-19 model), è partito a novembre 2020 (con una durata totale di un anno) e si è focalizzato nell’area di Reggio Emilia, in stretta collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Reggio Emilia. Il grande valore aggiunto della soluzione proposta è stata la combinazione di informazioni derivate dall’uso di tecnologie spaziali, inclusa l’analisi dell’inquinamento atmosferico elaborato da TerrAria grazie ad un indice di mobilità derivato da immagini satellitari tramite gli algoritmi di STUDIOMAPP, con le competenze in ambito di epidemiologia ambientale e di medicina preventiva già utilizzate nel corso di questi mesi per lo studio specifico del COVID-19 da parte dell’Unità di Ricerca UNIMORE. EPICO19 è un’applicazione web progettata a supporto dei tecnici e dei decisori in ambito Sanità Pubblica per la previsione della pandemia in corso, in termini di casi, ospedalizzazioni e deceduti e per la definizione delle misure restrittive più efficaci per il contenimento del contagio. Si tratta di un DSS (Decision Support System) basato su GIS (Geographic Information System), guidato da un motore epidemiologico addestrato tramite Machine Learning che fornisce previsioni sulla diffusione dell’epidemia.

TerrAria si è occupata dello sviluppo IT del DSS integrando nella piattaforma il motore dedicato alla mobilità, il motore legato alla modellistica meteorologica e della qualità dell’aria e il motore epidemiologico. TerrAria ha in capo anche l’analisi dell’inquinamento atmosferico e delle variabili meteorologiche. Si occupa inoltre della gestione del progetto e dei principali aspetti di comunicazione e divulgazione.