IRIS – Improve Resilience of Industry Sector

Progetto: IRIS – Improve Resilience of Industry Sector

Tipo di progetto: EUROPEAN LIFE14 CCA/IT/000663

Budget: 1.658.680 Euro

Durata: 2015 – 2019

Numero e Partner coinvolti: 7 partner di progetto, tutti italiani: ERVET – capofila del progetto, La Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento Sant’Anna (istituto universitario pubblico a statuto speciale), Il Consorzio Attività Produttive (CAP) di Modena (Ente Pubblico), S.I.PRO. (Agenzia di sviluppo del territorio della Provincia di Ferrara), Carlsberg Italia, ERGO srl, TerrAria srl

Ruolo: Partner

Sito di progetto: www.lifeiris.eu

Breve descrizione: In risposta agli effetti indotti dal Climate Change, il progetto ha l’obiettivo di migliorare la resilienza del settore industriale attraverso metodi e soluzioni trasferibili in tutti i paesi dell’UE promuovendo azioni di adattamento in sinergia con le politiche ambientali.

IRIS si prefigge di sostenere le aziende, specialmente le PMI, che si trovano a far fronte sempre più frequentemente negli ultimi anni a eventi climatici di portata straordinaria, che mettono a repentaglio la produzione e gli impianti o che compromettono la funzionalità delle infrastrutture del territorio. In particolare la sperimentazione ha avuto luogo su imprese appartenenti ad una stessa area produttiva (sono state scelte due realtà industriali emiliano romagnole) e le imprese afferenti ad una stessa filiera produttiva, la Carlsberg Italia.

Per ogni cluster è stata svolta un’analisi del rischio collegato al cambiamento climatico; sulla base dell’analisi del rischio, è stato realizzato un Piano d’azione di adattamento climatico per ognuno dei cluster; sono stati studiati meccanismi finanziari/assicurativi basati su criteri premianti per le imprese resilienti o appartenenti a cluster resilienti, è stato inoltre creato un portale web contenente strumenti per l’adattamento climatico.

TerrAria si è occupata dello sviluppo di tale tool: si tratta di un Sistema Informativo utile per quelle imprese che vogliano valutare la loro vulnerabilità rispetto al cambiamento climatico e vogliano identificare delle misure efficaci di adattamento. TerrAria faceva inoltre parte della Steering Committee.