News

ll progetto UTAQ per la città di Milano durante il lockdown

Quanto ha inciso la riduzione del traffico stradale durante il lockdown dovuto alla pandemia di COVID-19 sulla diminuzione dei livelli di inquinamento atmosferico a Milano?

E’ quanto hanno cercato di appurare i tecnici di AMAT Agenzia per la Mobilità Ambiente e Territorio del Comune di Milano attraverso l’utilizzo di UTAQ il software di previsione in tempo reale della qualità dell’aria in ambito urbano messo a punto dalla società TerrAria srl nell’ambito di un progetto europeo finanziato dall’ECMWF (European Centre for Medium-Range Weather Forecasts) – CAMS (Copernicus Atmosphere Monitoring Service). I dati rilevati dai sistemi automatici di controllo posti ai varchi di accesso di Area B…

Diventiamo associati del Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C)

Da Febbraio 2020 TerrAria è associata al Cluster tecnologico lombardo per l’energia e l’ambiente a supporto della crescita, innovazione e competitività del sistema produttivo regionale.

TerrAria, perseguendo la sua mission di azienda innovativa e all’avanguardia, ha deciso di affiancare alla sua storica e attiva partecipazione al Cluster SCC l’adesione al Lombardy Energy Cleantech Cluster Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C) è un’associazione riconosciuta e accreditata da Regione Lombardia come Cluster Tecnologico Lombardo per l’Energia e l’Ambiente. Nato nel 2009 su iniziativa di 8 imprese del settore energia, nel 2015 è stato il primo cluster italiano ad ottenere la Gold Label a certificare l’eccellenza del lavoro svolto.…

Presentato il 2 dicembre a Portici il progetto europeo AIR-HERITAGE

AIR-HERITAGE è l’unica proposta italiana ad aver vinto il terzo bando europeo “Azioni Urbane Innovative”

Il progetto, in tutte le sue fasi, è stato illustrato dal Sindaco, Vincenzo Cuomo, e dai rappresentanti dei sei partner, attraverso il lancio di un video spot che sarà diffuso sul sito internet e i canali social Facebook, Instagram, Twitter e Youtube Con MONICA, piccolo sensore “annusa” smog, i cittadini di Portici protagonisti nell’abbattimento delle emissioni inquinanti in città. È stato presentato il 2 Dicembre nella Sala Cinese della Reggia di Portici il progetto “AIR-HERITAGE”, unica proposta italiana a vincere…

Il 2 dicembre a Portici la presentazione del progetto europeo AIR-HERITAGE

AIR-HERITAGE è l’unica proposta italiana ad aver vinto il terzo bando europeo “Azioni Urbane Innovative”

Lunedì 2 dicembre alle ore 9.30 negli spazi della Sala Cinese della Reggia di Portici presentazione del progetto a cura dei sei partner: ARPAC, ENEA, Legambiente Campania, Comune di Portici, Terraria Srl e UNINA Agraria Lunedì 2 dicembre, alle ore 9.30, negli spazi della Sala Cinese della Reggia di Portici, sarà presentato ufficialmente al pubblico il progetto “AIR-HERITAGE”. Si tratta dell’unica proposta italiana a vincere il terzo bando europeo “Azioni Urbane Innovative”, strumento con cui l’Unione Europea individua e testa…

UTAQ e TerrAria ospite di Copernicus ad ECOMONDO a Rimini

Dal 5 all’8 Novembre grazie al progetto UTAQ, TerrAria sarà ospite dello stand di Copernicus ad ECOMONDO. Lo staff di TerrAria vi aspetta nella Hall Sud – un’area situata al centro di tutti i padiglioni tematici (ci trovi qui). il progetto UTAQ (Urban Tool for Air Quality) è stato sviluppato da TerrAria e finanziato dall’ECMWF (European Centre for Medium-Range Weather Forecasts). ECMWF opera uno dei servizi del programma di osservazione satellitare della Terra Copernicus: il servizio di monitoraggio dell’atmosfera CAMS…

Il progetto UTAQ presentato pubblicamente ad ECOMONDO

Il progetto UTAQ verrà presentato ad Ecomondo nella sessione dedicata ai “Call for Papers” dal titolo Inquinamento atmosferico: lo stato delle conoscenze alla luce delle esperienze maturate, le politiche di controllo e prevenzione, organizzata dall’Istituto Superiore di Sanità e dal comitato Scientifico di Ecomondo. Questo convegno si propone di creare un momento di incontro e confronto sulle conoscenze acquisite in questi anni sulle diverse tematiche dell’inquinamento atmosferico, dai piani di qualità dell’aria, ai progetti europei, al ruolo delle diverse sorgenti…

ViGIS – Vegetation Index Geographic Information System

ViGIS è una piattaforma di servizi downstream del programma di osservazione e monitoraggio della Terra dell’Unione europea denominato Copernicus che utilizza informazioni provenienti da una costellazione di satelliti dedicati, chiamati “Sentinelle”, e da decine di altri satelliti, le cosiddette “missioni partecipanti” Da oggi la piattaforma ViGIS nata dalla collaborazione ormai triennale tra TerrAria e Pioneer Hi-Bred Italia, è visibile sul sito di CORTEVA, dunque accessibile ai clienti e facilmente fruibile da parte delle aziende agricole italiane. A questo link per…

TerrAria partner del progetto “Air-Heritage”: unica proposta italiana a vincere il bando europeo UIA

Tra le proposte di circa 170 amministrazioni locali europee candidate, tra cui circa 60 italiane, quella di Air-Heritage è stata la sola vincitrice a livello nazionale del terzo bando europeo UIA – Urban Innovation Actions, che oltre alla qualità dell’aria prevedeva finanziamenti in materia di “Adattamento ai cambiamento climatico”, “Questione abitativa” e “Lavoro e competenze nell’economia locale”. Tra i 22 progetti vincitori in tutti e quattro i settori ci sono quelli di grandi città come Parigi, Amsterdam, Barcellona, Bruxelles e…

Diagnosi energetica da aggiornare entro dicembre

Il 19 luglio 2014 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 102/2014 che recepisce la direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, introducendo una serie di misure necessarie per il raggiungimento dell’obiettivo nazionale di risparmio energetico, tra le quali l’obbligo per le grandi imprese e per le imprese energivore di eseguire una diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni. Le imprese soggette all’obbligo che non eseguono la diagnosi energetica entro il 5 dicembre 2019 sono soggette a sanzione…

RIAT+ all’interno del progetto CLIMAERA

RIAT+ sarà utilizzato all’interno del progetto CLIMAERA come strumento di supporto per le regioni partner nello sviluppo di politiche pubbliche settoriali. Questo strumento aiuterà a costruire efficaci sinergie tra le politiche clima/energia e la protezione della qualità dell’aria, portando al miglioramento della qualità della vita nelle regioni coinvolte. CLIMAERA rientra nel programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra, sotto l’egida dell’Unione Europea su un periodo di tre anni (2017 -2020). Le regioni partner del progetto sono Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta…

RIAT+ all’interno del progetto PREPAIR

Il Bacino del Po rappresenta un’importante area di criticità per la qualità dell’aria (polveri fini, ossidi di azoto, ozono), sin dall’entrata in vigore dei valori limite fissati dall’Unione Europea. Questa zona copre il territorio delle regioni italiane del nord ed include diversi agglomerati urbani quali Milano, Bologna e Torino. L’area è densamente popolata ed intensamente industrializzata. Tonnellate di ossidi di azoto, polveri e ammoniaca sono emesse ogni anno in atmosfera da un’ampia varietà di sorgenti inquinanti principalmente legate al traffico,…