BIOMAXEFF – Progetto FP7

Progetto: BIOMAXEFF – Cost Efficient boiler system with maximum annual efficiency and lowest emissions

Valutazione di impatto ambientale di nuovi modelli di caldaie domestiche a pellet.

Tipo di progetto: EUROPEAN FP7 268217

Budget: 4.238.559 Euro

Durata: 2012 – 2014

Numero e Partner coinvolti: 13 partner di progetto, Università Cattolica Del Sacro Cuore (IT), WhTech – Windhager Zentralheizung Technik GmbH (A), Windhager Zentralheizung GmbH (A), Elk Fertighaus AG (A), Bioenergy 2020+GmbH (A), BIOS Bioenergiesysteme GmbH (A), Nilan A/S, Denmark (DK), Bio Intelligence Service S.A.S (FR), German Biomass Research Centre(D), Technologie- und Förderzentrum (D), CERTH – Centre for Research & Technology Hellas (GR), Centro de Investigaciones Energéticas, Medioambientales y Tecnológicas (SP), CWP – Consulting With Purpose Ltd (UK)

Ruolo: Subcontractor, committente Università Cattolica Del Sacro Cuore

Breve descrizione: Il progetto Biomaxeff “Cost efficient biomass boiler systems with maximum annual efficiency and lowest emissions” per la valutazione di impatto ambientale di nuovi modelli di caldaie domestiche a pellet, è stato finanziato dal settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico dell’Unione Europea. Obiettivo del progetto è lo sviluppo di caldaie a bassa potenza, alimentate a biomasse altamente efficienti e a bassissimo impatto ambientale per edifici prefabbricati a ridotto consumo. L’obiettivo del progetto è rendere i biocombustibili un’energia pulita dal punto di vista dei cambiamenti climatici perché liberano nell’ambiente le sole quantità di carbonio che hanno assimilato le piante durante la loro formazione anche a basso impatto ambientale in termini di emissioni di polveri e di ossidi di azoto.

TerrAria è stata incaricata della valutazione di impatto di tali tecnologie su scala europea sia in termini di emissioni che in termini di concentrazioni degli inquinanti atmosferici.